Bitcoin

BITCOIN PROSPETTIVE SETTIMANALI: I TORI SI SCATENANO IN ANTICIPO SUI MINUTI DI FOMC

Il Bitcoin è esploso oltre i 34.000 dollari per la prima volta domenica, prolungando un rally da record che ha prodotto un guadagno di oltre il 300 per cento nel 2020.

Le prime prove fornite da Ki Young Ju, CEO della società di analisi a catena di blocco CryptoQuant, hanno evidenziato che gli investitori istituzionali hanno acquistato circa 1 miliardo di dollari di Bitcoin attraverso operazioni fuori borsa. La sua richiesta ha preso spunto da un cosiddetto indicatore Coinbase Pro Outflow che mostra il numero totale di Bitcoin che vengono trasferiti nei freddi portafogli della borsa per la custodia.

Come ha affermato il sig. Ju, i portafogli restituiscono i servizi OTC di Coinbase che permettono agli investitori istituzionali di acquistare grandi quantità di Bitcoin senza influenzare il mercato spot.

Nel frattempo, altre prove rialziste sono volate dai mercati tradizionali. Un recente sondaggio condotto dall’Associazione Americana degli Investitori Individuali ha mostrato che circa il 55% degli investitori continua a rimanere rialzista sugli asset più rischiosi nel 2021. Ciò è dovuto all’assenza di alternative ad alto rendimento nei mercati cash e cash-based.

I tori si aspettano che i tassi di interesse ultraleggeri continuino a sostenere i titoli di Stato. I rendimenti su di essi sono scesi ai minimi storici. Nel frattempo, le politiche fiscali accomodanti della Federal Reserve, insieme all’incessante spesa del governo statunitense per aiutare gli americani a superare la recessione indotta dal coronavirus, hanno spinto il dollaro USA a scendere.

Tutto sommato, „Non c’è alternativa“ per gli investitori, se non quella di versare il loro capitale in mercati più rischiosi come le azioni, l’oro e la Bitcoin-indeed-Bitcoin.

MINUTI FOMC

La mossa del Bitcoin che sfida la gravità verso i 35.000 dollari è arrivata anche prima del verbale del Comitato Federale per il Mercato Aperto (FOMC) del loro incontro di dicembre 2020.

Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha dichiarato dopo la riunione di due giorni del mese scorso, che continuerà ad acquistare obbligazioni fino a quando il mercato del lavoro statunitense non si riprenderà dai suoi livelli pericolosamente alti. Questa settimana, i verbali di quella riunione faranno più luce sulla strategia della banca centrale.

Come al solito, più toni colombacci manterrebbero il dollaro USA sulla sua strada verso il basso, soprattutto quando è già sceso di oltre il 12% rispetto a un paniere di valute estere dalla sua parte superiore di metà marzo. In conclusione, gli investitori istituzionali hanno alzato le loro offerte per il Bitcoin dopo aver ascoltato per anni il suo racconto anti-inflazione e anti-fiat.

„Molti nei circoli politici/mercati vedono il rally del Bitcoin semplicemente come una bolla speculativa“, ha dichiarato Mohammad A El-Erian, il principale consulente economico di Allianz.

„Questo non dovrebbe offuscare le diverse ragioni – la liquidità, lo svilimento e i timori di inflazione; l’attenuazione del rischio, la diffidenza delle istituzioni, il fatto di riunire un insieme variegato di detentori per permettere agli speculatori di accalcarsi“, ha aggiunto.

PROSPETTIVE TECNICHE DI BITCOIN

Lontano dai suoi fondamentali ottimistici, il pregiudizio tecnico della Bitcoin sta diventando sempre più ribassista a causa del suo rally surriscaldato.

A questo punto, la criptovaluta sta urlando per una correzione al ribasso o una mossa di consolidamento eccessivamente estesa per neutralizzare i suoi livelli di ipercomprato, come confermato dal suo indicatore di forza relativa (RSI) settimanale. In termini frattali, il precedente flirt di Bitcoin con i livelli più alti dell’RSI era finito in un crollo dei prezzi dell’80 percento.

Ma molti analisti credono che il Bitcoin non crollerà questa volta. Tuttavia, potrebbe… finire per correggere più in basso del 30-40 per cento, solo per creare un accumulo ideale per gli investitori istituzionali.

Nel complesso, le prospettive di Bitcoin questa settimana oscillano tra fondamentali euforici e tecnici allarmanti. La criptovaluta potrebbe vedere una correzione verso i 30.000 dollari per neutralizzare il suo scenario di ipercomprato. Potrebbe rimbalzare di nuovo per raggiungere un altro massimo storico nella seconda metà della settimana dopo i minuti FOMC di mercoledì.